Ultima modifica: 28 Maggio 2020

Assegnazione del credito scolastico

Esame di Stato 2020: credito scolastico

In base al D.lgs. del 13 Aprile 2017, n.62 art.15 e, circolare ministeriale prot. n. 3050 del 4 Ottobre 2018, i Consigli di Classe assegnano il credito scolastico agli studenti in base alla seguente tabella:

Attribuzione credito scolastico

Media dei voti Fasce di credito III anno Fasce di credito IV anno Fasce di credito V anno
M<6 7-8
M=6 7-8 8-9 9-10
6<M<=7 8-9 9-10 10-11
7<M<=8 9-10 10-11 11-12
8<M<=9 10-11 11-12 13-14
9<M<=10 11-12 12-13 14-15

NOTA – M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Ai fini dell’ammissione alla classe successiva e dell’ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, nessun voto può essere inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente. Sempre ai fini dell’ammissione alla classe successiva e dell’ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, il voto di condotta non può essere inferiore a sei decimi. Il voto di condotta, concorre, nello stesso modo dei voti relativi a ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto secondo l’ordinamento vigente, alla determinazione della media M dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da attribuire nell’ambito delle bande di oscillazione indicate dalla precedente tabella, va espresso in numero intero e deve tenere in considerazione, oltre la media M dei voti, anche l’assiduità della frequenza scolastica, l’interesse e l’impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività complementari ed integrative ed eventuali crediti formativi. Il riconoscimento di eventuali crediti formativi non può in alcun modo comportare il cambiamento della banda di oscillazione corrispondente alla media M dei voti.




Link vai su